giovedì 13 febbraio 2014

In attesa di una seconda occasione per il salto, quello vero...

Non passa. No, no, non passa. E non sto parlando del tempo, ma della mia dannata tosse. Ma non credo sia una cosa che vi riguardi o vi interessi. E vi propino un pò di musica, allora, che magari vi aggrada di più...

Le novità del momento

10) Shook - Love for you Voto: 5. (Un sound d'altri tempi che quasi ricorda i Daft Punk delle origini. Ed è a quel punto che ti chiedi, com'è se persino loro si sono evoluti, vent'anni dopo, questi abbiano sittanto bisogno di nostalgia. Niente, la tosse non mi fa pensare. Sto morendo. Fate voi..)

9) Half Moon Run - Full circle Voto: 5,5. (Una versione futuristica del country. Si sa che in America funziona. Da noi meno. Quindi perchè insistere? Lasciamo pure loro ai stelle-e-strisce che siamo contenti tutti..)

8) Jamaica - Two on two Voto: 6-. (Ah già, era da un pò che non sentivo un brano che rappresentasse le nuove frontiere del brit pop. Allegro quanto basta. Che altro chiedere?)


7) The Vamps - Wild heart Voto: 6-. (Qualcuno li ha giò definiti i nuovi One Direction, anche se saranno tipo i duecentesimi ad essersi guadagnati questo epiteto. Un filo meno pop, e dai visini assolutamente giusti per incantare orde di bambine. Il brano è orecchiabile e caruccio. Quanto basta. Ma l'emozione ha sede altrove..)
6) Pj Kingpin Wilson - She's so fine Voto: 6. (Adorabile da ascoltare anche se non abbastanza per ipotizzare che resti nella storia. Un rivale per Cee Lo Green, che però avendo aperto la strada direi che può anche riuscire a non avere troppa paura...)

5) No Sinner - Love is a madness Voto: 6. (Il pezzo sembra a suo modo perfetto per uno spot tv. Interessante la voce di lei e c'è un riff di fondo perfetto per fare atmosfera. E ci sono dei punti in cui la sua voce ricorda quella di Pink, e andrebbe premiata solo per quello. Ma non basta, ed è troppo poco pop per me.)
4) Clean Bandit Ft. Jess Glyne - Rather be Voto: 6+. (Praticamente la risposta in violino a "Jubel" dei Klingande. Deliziosamente orecchiabile il pezzo. Inquietante quasi il video. Però sicuramente da promuovere il risultato finale. Ad un passo dalla dance..)

3) Mr Probz - Waves Voto: 6,5. (Una voce dannatamente intensa, al punto che ti viene male quasi non lasciartici prendere. Un pezzo corposo ma forse un pò troppo. Un pò una versione eccessivamente carica di James Arthur. Bravo da matti, con una voce che ti inchioda. Ma conto su un altro pezzo per il salto, quello vero..)

2) Canterbury - Think it over Voto: 6,5. (Giovanissimi, se la cantano e se la suonano. E ti aspetti subito qualche discreto prodotto pop da classifica. E invece riscopri un pezzo che non è affatto male. Un'ottima scommessa per i prossimi mesi, anche se forse la rinuncia all'orecchiabilità a tutti i costi può costare loro l'abuso di passaggi radio. Peccato..)


1) Milky Chance - Stolen dance Voto: 7-. (E poi ti stupisci che troppe volte basti un pezzo orecchiabile e una chitarra per restarti addosso. Erede presunto della generazione di Jason Mratz e simili, va detto che le premesse ci sono tutte. Voce calda e a suo modo originale, e in grado di compensare all'assenza di estensione con il pathos e il timbro. E poi prende piede il ritornello e si dissolve ogni dubbio. E finisce il brano che è quasi automatico fare "repeat"...) 

Nessun commento:

Posta un commento